Ricerca nel sito

Collegamenti sponsorizzati
Collegamenti sponsorizzati
Collegamenti sponsorizzati

Carriera Diplomatica

La Carriera Diplomatica e Amministrativa presso le ambasciate

Articolo aggiornato il 10-03-2014

Intraprendere una carriera diplomatica o amministrativa presso le ambasciate: le assunzioni avvengono tramite concorso pubblico, con i bandi pubblicati nel sito istituzionale del Ministero degli Esteri. Nel primo caso è richiesto il possesso di una delle lauree magistrali previste. Nel secondo caso, invece, i titoli richiesti vanno dalla licenza media alla laurea. Ecco nel dettaglio i requisiti e le prove di selezione.

collegamenti sponsorizzati
La Carriera Diplomatica e Amministrativa presso le ambasciate
Il Ministero Affari Esteri offre diverse opportunità di lavoro, nella carriera diplomatica o in quella amministrativa. In entrambi i casi le assunzioni avvengono attraverso il concorso pubblico, con bandi emessi dallo stesso ministero e pubblicati sul sito ufficiale. Vediamo nel dettaglio i requisiti e le prove di selezione.

Carriera diplomatica – Il concorso è bandito di norma ogni anno e prevede i seguenti requisiti:
- Cittadinanza italiana, esclusa ogni equiparazione;
- Età non superiore a 35 anni non compiuti alla data del termine stabilito per la presentazione delle domande di ammissione alle prove concorsuali   
- Idoneità psico-fisica   
- Godimento dei diritti politici;
- Una delle lauree magistrali appartenenti alle classi specificate nel bando

Non sono ammessi al concorso del Ministero degli Affari Esteri i candidati che, nei concorsi banditi dopo il 1° gennaio 2003, abbiano già portato a termine per tre volte, senza superarle, le prove scritte d'esame.

Nella rubrica dedicata al concorso per diplomatico troverete approfondimenti sulle prove di selezione: prova attitudinale; valutazione dei titoli; prove d'esame scritte ed orali ed eventuali prove facoltative di lingua. Insieme a una serie di link utili per sfruttare  le risorse presenti sul web e affrontare nel modo migliore le prove previste.

Carriera Amministrativa - Il personale è assunto attraverso concorso pubblico. Sono previste tre aree funzionali: per la terza area occorre una laurea di durata almeno triennale, mentre per le aree seconda e prima sono richiesti rispettivamente il diploma di maturità e la licenza media. Il lavoro in ambasciata, in questo caso, può essere amministrativo, consolare e sociale, contabile, commerciale, culturale, informatico, delle telecomunicazioni e della cifra. I testi dei bandi di concorso vengono pubblicati sul portale istituzionale del Ministero e sulla Gazzetta Ufficiale.

Per concludere, potete consultare la rubrica dedicata al Lavoro nelle Ambasciate: consigli e suggerimenti per un impiego nelle diverse sedi delle ambasciate.
Articolo pubblicato il
Stampa, invia via email, segnala nei tuoi social network
OkNotizie
Lascia un commento su questa pagina:

Inserisci le due parole che trovi nel box sottostante:
Cerchi lavoro? scopri le 3 regole per trovarlo scarica gratis la guida in PDF

Questo sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni.
Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Leggi informativa

Chiudi e accetta