Ricerca nel sito

Collegamenti sponsorizzati
Collegamenti sponsorizzati
Collegamenti sponsorizzati

Contratto formazione lavoro

Il contratto di formazione lavoro

Articolo aggiornato il 08-05-2013

Allo scopo di favorire l’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro, agevolando il passaggio dalla realtà scolastica alla dimensione professionale, il legislatore ha introdotto la figura contrattuale della formazione lavoro. Entrata in vigore nel 1984, la legge che disciplina la materia del contratto di formazione lavoro è stata in seguito sottoposta a modifica con la legge 451/94. Scopriamo come si configura attualmente il rapporto di lavoro instaurato sulla base del contratto di formazione lavoro.
 

collegamenti sponsorizzati
Il contratto di formazione lavoro

Innanzitutto, il contratto di formazione lavoro deve essere stipulato in forma scritta ed il datore di lavoro deve aver necessariamente convertito in contratti a tempo determinato, almeno il 60% dei contratti di formazione in scadenza negli ultimi 24 mesi trascorsi e per quanto riguarda le medesime professionalità, durante gli ultimi dodici mesi, non deve aver effettuato licenziamenti o sospensioni.
Per essere assunti tramite contratto di formazione lavoro, i giovani devono avere un'età compresa tra i 16 e i 32 anni, fatta eccezione per mezzogiorno dove il limite d'età superiore può essere innalzato a discrezione delle commissioni regionali.
Attraverso la formazione teorica i neo assunti dovranno acquisire conoscenze di base riguardo la disciplina del rapporto di lavoro, l'organizzazione aziendale, la prevenzione ambientale e l'antinfortunistica.
In caso di inosservanza di tali norme, da parte del datore il contratto viene considerato a tempo indeterminato.
Il trattamento economico viene stabilito sulla base di parametri fissati dai contratti nazionali
Esistono due diverse tipologie di contratto di formazione, una ha lo scopo di fornire una qualificazione professionale intermedia (CFL tipo A), ha una durata massima di 18 mesi e prevede l'obbligo, da parte del datore di lavoro, di fornire almeno  80 ore di formazione teorica in aula. Se l’assunzione riguarda figure professionali di alto profilo, la durata massima del contratto viene elevata a 24 mesi , mentre le ore di formazione teorica salgono a 130. L’altra forma(CFL tipo A) ha invece come scopo l'inserimento di giovani disoccupati, al fine di fornire loro una qualificazione professionale adeguata ha una durata massima di 12 mesi e prevede 20 ore di formazione.
In ogni caso, il monte ore dedicato alla formazione deve essere regolarmente retribuito.
In alcuni casi la conversione del contratto di formazione in contratto di lavoro a tempo indeterminato, può avvenire prima della scadenza prefissata, ferma restando la possibilità  per il datore di lavoro di  godere degli sgravi fiscali previsti dalla legislazione fino alla decorrenza del termine previsto. Va però sottolineato che tali agevolazioni nel caso della seconda tipologia di contratto, sussistono soltanto se quest’ultimo viene convertito in contratto di lavoro a tempo indeterminato.
Il lavoratore assunto con contratto di formazione, ha diritto prima di tutto a ricevere una copia del contratto e la lettera d’assunzione nella quale verranno specificate sial la qualifica professionale iniziale che quella raggiunta a conclusione del rapporto di lavoro, i dettagli relativi al trattamento economico, il periodo di prova ed il CCNL di riferimento. Ha inoltre diritto a ricevere al termine del contratto una dichiarazione attestante la qualifica professionale conseguita ed il datore di lavoro non potrà fargli richiesta di prestazioni lavorative straordinarie.
Nell’ipotesi in cui il datore di lavoro dovesse rescindere anticipatamente il contratto, in assenza di una giusta causa, il lavoratore avrà diritto ad un risarcimento. Se invece è quest’ultimo ad estinguere il rapporto di lavoro, dovrà dare un preavviso secondo i termini stabiliti dalle norme vigenti, in caso contrario verranno effettuate delle trattenute sulla sua retribuzione.
Queste sono le principali regole stabilite per il contratto di formazione lavoro, se volete approfondire l’ argomento, potrebbero esservi utili le informazioni disponibili sul sito istituzionale del Cnel, il consiglio nazionale dell’economia e del lavoro. Attraverso il motore di ricerca interno, potrete accedere all’ ampia documentazione in materia di contratti di formazione messa a disposizione dagli archivi dell’ente. Inoltre potreste consultare il sito web unioneconsultenti.it, dove nella sezione “Lavoro e pensioni”, troverete una serie di informazioni utili sulle diverse forme contrattuali e non solo.
Chi invece fosse interessato a consultare il testo completo della legge 541 del 1994 potrà farlo attraverso il sito web ufficiale dell’Inps, l’Istituto Nazionale, Previdenza Sociale. Per accedere alle informazioni sarà sufficiente inserire il riferimento del testo di legge ( ricordate di inserire solamente 541/94) e selezionare l’opzione circolari e messaggi.
Tutti questi ulteriori argomenti potranno risolvere tutti i vostri dubbi riguardo il contratto di formazione lavoro.
 

Articolo pubblicato il
Stampa, invia via email, segnala nei tuoi social network
OkNotizie
Lascia un commento su questa pagina:

Inserisci le due parole che trovi nel box sottostante:
Cerchi lavoro? scopri le 3 regole per trovarlo scarica gratis la guida in PDF

Questo sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni.
Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Leggi informativa

Chiudi e accetta