Ricerca nel sito

corso-web-training-728
Collegamenti sponsorizzati
Collegamenti sponsorizzati

Diventare traduttori per il cinema

Diventare traduttori per il cinema: master di adattamento cinematografico

Articolo aggiornato il 16-06-2013

Una delle declinazione dei master in traduzione,  è la specializzazione in traduzione cinematografica, che mira alla formazione di professionisti della traduzione per il cinema e la televisione. La traduzione, infatti, risente anche del canale di comunicazione e assume dei codici e delle interpretazioni diverse in base al mezzo di comunicazione, proprio come esistono diverse sfaccettature della lingua italiana e differenze tra lingua parlata e scritta. Per formare professionisti dell’adattamento cinematografico, oggi sono disponibili dei master specifici in traduzione cinematografica, proposti da università, istituti e scuole per mediatori linguistici.

collegamenti sponsorizzati
Diventare traduttori per il cinema: master di adattamento cinematografico
Chi non si è mai lamentato dell’adattamento del titolo di un film dalla lingua originale all’italiano? Oppure, chi non ha mai notato delle differenze abissali nella fruizione di un film in lingua originale rispetto alla versione doppiata? È ovvio che ditero la traduzione cinematografica ci sono dei professionisti che, non solo dovrebbero avere delle competenze di tipo linguistico e conoscere perfettamente la lingua, ma devono possedere gli strumenti culturali di interpretazione e immedesimazione nella cultura di riferimento.

Le università si limitano a proporre dei corsi di laurea generali, mentre la specializzazione, per esempio, in traduzione cinematografica e lasciata ai master: master di primo livello, master di secondo livello, master in traduzione specializzata, master in traduzione per il cinema e la televisione e master in adattamento cinematografico.

Tra i requisiti che comunemente vengono richiesti per l’ammissione a uno di questi master c’è ovviamente un’ottima conoscenza della lingua scelta e dell’italiano.

La seconda università di Roma, “Tor Vergata”, propone il Master di primo livello in Traduzione Letteraria e Cinematografica, di durata biennale, che si concentra sulle problematiche della traduzione del dialogo e dell'adattamento filmico. L’ammissione al master è subordinata a un concorso pubblico per titoli ed esami.

Le lezioni, bisettimanali, si articolano in moduli strutturati in lezioni frontali, seminari condotti da madrelingua, lezioni di specialisti delle discipline, in particolare adattatori, dialoghisti, direttori di
doppiaggio per l’aspetto cinematografico e studio personale.

Alla fine di ogni anno di corso è prevista una prova approfondita di traduzione con una nota esplicativa delle procedure seguite, previste anche verifiche in itinere e un’ulteriore prova finale per il primo anno.

Al termine del secondo anno, i partecipanti dovranno presentare una tesi a sua scelta fra due tipologie:
-    traduzione in italiano di un testo non inferiore alle 40 cartelle
-    tesi consistente nell’adattamento in italiano di un telefilm o una breve opera di fiction.

Interessante anche la proposta della Facoltà di Lingue e Letterature Straniere dell’Università di Torino del Master in Traduzione per il Cinema, la Televisione e l'Editoria Multimediale per formare specialisti di settore.

La didattica si articola in lezioni frontali, laboratori e case histories. Gli insegnamenti previsti sono:
-    Lingua inglese    
-    Drammaturgia della televisione    
-    Drammaturgia del film    
-    Adattamento cinematografico    
-    Glottologia e linguistica    
-    Linguistica italiana

Al termine del percorso è previsto un tirocinio formativo. Il master di primo livello ammette fino a 15 partecipanti e presuppone un’ottima conoscenza della lingua straniera.

Presso la sede di Forlì dell’Università di Bologna, si svolge il Master in Traduzione Multimediale ed Edizione delle Opere Audiovisive (Screen Translation), di primo livello e di durata annuale. Il percorso ha l’obiettivo di fornire le competenze professionali e tecniche di alcuni profili ben precisi:
- dialoghista
- sottitolatore
- traduttore specializzato per diversamente abili
- traduttore specializzato per il cinema e la televisione
- traduttore specializzato nella localizzazione di videogiochi
- traduttore specializzato nella traduzione audiovisiva per le applicazioni aziendali
- traduttore specializzato per il teatro
- critico della traduzione audiovisiva e del doppiaggio
- responsabile delle versioni multilingue delle società di produzione audiovisiva
- addetto all'ufficio edizione delle aziende di distribuzione cinematografica, audiovisiva e   multimediale.

Gli insegnamenti previsti dal master, che si rivolge a laureati di primo o secondo livello, sono:
- Teoria e Mercato del Doppiaggio
- Linguaggio del Cinema
- Linguaggio della Televisione
- Analisi del Dialogo e Tecniche di Scrittura Creativa
- Adattamento e Tecnologia Applicata
- Traduzione per il Teatro
- Sottotitoli
- Accessibilità (per non vedenti e non udenti)
- Analisi Critica della Traduzione e del Doppiaggio
- Traduzione, Localizzazione e web.

La formazione, che si svolge di giovedì, venerdì e sabato, si conclude con uno stage.

Per concludere va citata la proposta dell’Università degli Studi di Parma, ovvero il Master Europeo in Traduzione Audiovisiva (METAV), realizzato in collaborazione con l’Università Autonoma di Barcelona e interamente online.

Il programma, che dura 18 mesi, prevede sei moduli trimestrali di cui cinque moduli dedicati rispettivamente alla teoria della traduzione, al doppiaggio, alla sottotitolazione, alla localizzazione, alla tecnologia multimediale e il sesto dedicato allo stage.

Tutte queste proposte hanno l’ambizione di fornire delle competenze tecniche e sviluppare una sensibilità linguistica e culturale finalizzata all’adattamento cinematografico e audiovisivo.
Articolo pubblicato il
Stampa, invia via email, segnala nei tuoi social network
OkNotizie
Lascia un commento su questa pagina:

Inserisci le due parole che trovi nel box sottostante:

Questo sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni.
Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Leggi informativa

Chiudi e accetta