Ricerca nel sito

Collegamenti sponsorizzati
Collegamenti sponsorizzati

diventare una fotomodella

Come diventare una fotomodella

Articolo aggiornato il 10-12-2012

C'è chi sogna di sfilare in passerella e chi invece già si vede sulla copertina di riviste patinate o su enormi cartelloni pubblicitari agli angoli delle strade come testimonial di grandi griffe. In molti sognano ma solo in pochi riescono, la strada da seguire per diventare una fotomodella non è semplice e richiede determinazione. Difficile delineare un percorso definito per chi desidera intraprendere questa carriera ma ci sono pochi ma fondamentali step che un'aspirante fotomodella dovrebbe seguire. Vediamo insieme quali sono i requisiti richiesti ed i passi fa fare per entrare a far parte di questo mondo.

collegamenti sponsorizzati
Come diventare una fotomodella

Iniziamo dai requisiti fisici necessari ed eliminiamo la prima fonte di preoccupazione per la maggior parte delle aspitanti fotomodelle: il fattore altezza. Se per le indossatrici il limite minimo inderogabile è di 1m e 75 cm, nel caso delle fotomodelle l'altezza non rappresenta un elemento determinante, ci sono fotomodelle professioniste che non superano i 165 cm.
Ciò che davvero conta è l'armonia dell'insieme, delle proporzioni corporee, una fotomodella non dovrebbe essere né eccessivamente magra né troppo formosa.
Considerate inoltre che nel settore della fotografia di moda o pubblicitaria c'è spesso molta più concorrenza che sulle passerelle è fondamentale avere un punto di forza, un tratto distintivo che vi renda in qualche modo uniche. Ma indipendentemente dall'aspetto fisico, ci sono altre due caratteristiche di cui una fotomodella non può assolutamente   fare a meno, si tratta della fotogenia e della disinvoltura di fronte all'obiettivo, cose che nessun corso potrà insegnarvi ( e se avete deciso di intraprendere questo percorso sappiate che vi capiterà spesso di sentirvi proporre corsi di cui in realtà non avete alcun bisogno, vi sarà d'aiuto per riconoscere le agenzie serie da quelle che non lo sono affatto). A questo punto se pensate di avere le carte in regola per entrare a far parte di questo mondo, la prima cosa da fare sarà procuravi un buon book fotografico, che possa mettere in luce i vostri punti di forza ed i composit da consegnare alle agenzie o ai casting a cui parteciperete.
Avere un buon book fotografico è fondamentale, si tratta a tutti gli effetti di un vero e proprio biglietto da visita, raramente riuscirete ad avere incontri diretti con i rappresentanti delle agenzie, saranno le vostre foto a parlare di voi. Scegliete accuratamente il fotografo a cui affidare la realizzazione del vostro book, valutate più proposte e non disdegnate i servizi TFP. Una volta realizzato il vostro book ed i composit inizierà la parte più difficile del vostro percorso, presentarsi alle agenzie specializzate per avere la possibilità di essere rappresentata e presentata ai casting.
Scegliete attentamente le agenzie a cui rivolgervi e diffidate di chi vi chiede un corrispettivo in denaro, di norma non rientra nella prassi delle agenzie specializzate nel settore,  raccogliete informazioni e cercate di valutare attentamente la realtà con cui vi state confrontando.

Per non rischiare di incappare in truffe, potreste fare affidamento, sull'elenco di agenzie affidabili messo a disposizione dall' Associazione Nazionale dei Fotografi Professionisti
A questo punto non ci resta che augurarvi in bocca al lupo per la vostra carriera e che il primo ingaggio arrivi presto!

Articolo pubblicato il
Stampa, invia via email, segnala nei tuoi social network
OkNotizie
Lascia un commento su questa pagina:

Inserisci le due parole che trovi nel box sottostante:
Cerchi lavoro? scopri le 3 regole per trovarlo scarica gratis la guida in PDF