Ricerca nel sito

Collegamenti sponsorizzati
Collegamenti sponsorizzati
Collegamenti sponsorizzati

Guida Lavoro Svizzera

Lavorare in Svizzera: un vademecum on line

Articolo aggiornato il 20-03-2012

La Svizzera: una meta richiestissima nell’ultimo periodo da chi decide di trasferirsi all’estero per motivi di lavoro. A quanto pare in questo paese si sta bene e si trova facilmente lavoro. Ma come bisogna muoversi? On line sono disponibili molte risorse. Ecco come funziona il sistema occupazionale in Svizzera e cosa bisogna sapere.

collegamenti sponsorizzati
Lavorare in Svizzera: un vademecum on line
Chissà perché la Svizzera nell’ultimo periodo è uno dei paesi più quotati da chi decide di cercare lavoro all’estero… Forse perché, a parità di posizione e condizioni contrattuali, il mercato del lavoro svizzero offre infatti stipendi mediamente molto più alti rispetto a quelli italiani.

Alcuni indagini rivelano che gli italiani si stanno muovendo verso un paese che sembrerebbe garantire una qualità della vita, in termini economici e di serenità, probabilmente migliore.

Detto così sembra semplice, ma è necessario informarsi bene su come muoversi per partire e su come funziona il mercato di lavoro elvetico.

Innanzitutto, in virtù dell’Accordo per la circolazione delle persone e dei professionisti, in Svizzera i nostri titoli di studio e le qualifiche professionali vengono riconosciuti, a volte previa valutazione della loro corrispondenza con i titoli svizzeri. Per informazioni più dettagliate basta consultare il sito dell’Ufficio nazionale di Contatto presso il Dipartimento federale per l'Educazione professionale e la Tecnologia, che si occupa di formazione professionale, scuole universitarie e istruzione in generale.

Per i tirocinanti di età compresa tra i 18 e i 30 anni sono previste delle facilitazioni in termini di permessi di soggiorno e lavoro.

Un altro elemento a tutela dei lavoratori in Svizzera è la polizza di disoccupazione, che corrisponde al 70% dei guadagni medi dei sei mesi precedenti e va versata dal datore di lavoro. Le condizioni per usufruirne sono:

1) Iscrizione all’ufficio di collocamento
2) Versamento dei contributi per la disoccupazione per almeno 12 mesi

Un vademecum on line

La Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Varese, alla luce della grande quantità di persone che decidono di spostarsi in Svizzera alla ricerca di lavoro, ha pensato al “Vademecum del Frontialiero”, una pubblicazione che affronta tematiche come:
-    presentazione della domanda di assunzione
-    calcolo delle trattenute
-    diritto alle ferie
-    indennità di disoccupazione
-    busta paga

Il guida al lavoro in Svizzera contiene anche un elenco i contatti dei servizi, come lo sportello di Luino, promosso dalla Camera di commercio.

Ricerca lavoro


On line sono disponibili, infine, molti siti che aggregano le proposte di lavoro in Svizzera, tra cui Lavoro Svizzera, che da un lato raccoglie le posizioni lavorative aperte, dall'altro consente ai candidati di inserire il proprio curriculum vitae da rendere visibile alle aziende. Come questo, esistono anche altri siti da consultare per le offerte di lavoro in questa regione, ormai in continuo aumento e con servizi sempre più approfonditi. Sono nate anche moltissime agenzie per il lavoro concentrate sulla Svizzera, mentre tante altre hanno deciso di ampliare il loro raggio d'azione anche a questa regione.
Articolo pubblicato il
Stampa, invia via email, segnala nei tuoi social network
OkNotizie
Lascia un commento su questa pagina:

Inserisci le due parole che trovi nel box sottostante:
Cerchi lavoro? scopri le 3 regole per trovarlo scarica gratis la guida in PDF

Questo sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni.
Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Leggi informativa

Chiudi e accetta