Ricerca nel sito

Collegamenti sponsorizzati
Collegamenti sponsorizzati
Collegamenti sponsorizzati

Iscrizione centri per l'impiego

L'iscrizione ai centri per l'impiego: informazioni utili

Articolo aggiornato il 20-02-2014

Avrete spesso sentito parlare di uffici di collocamento, ma nonostante questa espressione sia ancora così comune nel linguaggio quotidiano, queste strutture sono state da tempo sostituite dai centri per l’impiego. I disoccupati e gli inoccupati in cerca di una prima occupazione possono rivolgersi ai centri per l’impiego per effettuare l’iscrizione alle nuove “liste di disoccupazione” sostitutive della tradizionale lista di collocamento.

collegamenti sponsorizzati
L'iscrizione ai centri per l'impiego: informazioni utili
La riforma dei centri per l’impiego, ha soppresso le liste di collocamento (sia ordinarie che speciali) e l’obbligo alla tenuta del libretto di lavoro. Questo presuppone che l’iscrizione presso gli uffici di collocamento non è più condizione necessaria per l’assunzione. Resta tuttavia ferma la possibilità di rivolgersi ai centri per l'impiego per ricevere supporto nella ricerca di un'occupazione.
I centri per l’impiego hanno infatti il compito di favorire a livello locale l’incontro tra domanda e offerta di lavoro, fornire servizi di assistenza, orientamento e supporto alle fasce deboli.
Per usufruire dei servizi disponibili e per ottenere la certificazione del proprio stato di disoccupazione è necessario effettuare l’iscrizione presso il centro per l’impiego competente e dichiarare la propria disponibilità immediata al lavoro.
Per effettuare l’iscrizione presso gli uffici locali dei centri per l’impiego è necessario aver compiuto 16 anni ed aver assolto gli obblighi scolastici.
Possono iscriversi alle liste dei centri per l'impiego anche i cittadini comunitari iscritti presso l'anagrafe di un comune italiano e gli extracomunitari in possesso di permesso di soggiorno valido rilasciato per lavoro subordinato.
In sede di iscrizione, il centro per l’impiego competente provvede alla redazione di una scheda professionale personale per ogni lavoratore, con informazioni relative ai dati anagrafici, al livello di istruzione, alle competenze professionali e alla disponibilità.
Attraverso l’iscrizione il nominativo dell’utente in cerca di occupazione viene inserito all’interno dell’elenco anagrafico dei centri per l’impiego, sostitutivo delle tradizionali liste di collocamento.
L'iscrizione ha durata pari alla vita lavorativa dell'utente a meno che quest'ultimo non avanzi richiesta di cancellazione. Va però ricordato che è prevista la possibilità di perdere il riconoscimento dello status di disoccupato, certificato attraverso l'iscrizione presso il centro per l'impiego, in due casi:
- mancata presentazione del candidato ad un colloquio di orientamento in mancanza di concreti impedimenti o motivi di salute
- rifiuto ingiustificato di un'offerta di lavoro presso una sede situata nel raggio di 50 km dal domicilio del candidato ( a meno che non si tratti di un'offerta di lavoro inadeguata rispetto al profilo professionale e alle competenze del candidato).
Per conoscere i recapiti del centro competente per la vostra città di residenza, potrete utilizzare l'indirizzario disponibile nella sezione “Europalavoro” del sito web istituzionale del ministero del lavoro e delle politiche sociali. All'interno dell'area dedicata ai cittadini, nella sezione lavorare, troverete una guida per chi muove i “primi passi” nel mondo del lavoro. Una delle risorse utili fornite dalla guida, in aggiunta alle numerose informazioni sui servizi per l'impiego, è proprio l'indirizzario grazie al quale potrete individuare l'ufficio o gli uffici di riferimento nella vostra provincia, a cui rivolgervi per effettuare l'iscrizione nelle liste dell'elenco anagrafico dei centri per l'impiego.
In alternativa potreste avvalervi dei servizi per la ricerca rapida di informazioni sui centri per l'impiego di Centroimpiego.it, portale del network Boscolo che, attraverso una mappa interattiva, consente all'utente di individuare
 rapidamente le diverse sedi dei centri per l'impiego presenti nella provincia di appartenenza, con la possibilità di ricevere via mail tutti i dati relativi alla sede competente.
Le modalità di iscrizione e la documentazione richiesta dai singoli centri per l'impiego dipendono da disposizioni regionali e locali, possono quindi subire variazioni da zona a zona, è quindi consigliabile consultare l'area dedicata ai servizi per l'impiego del sito del proprio comune di residenza prima di recarsi presso gli uffici del centro per l'impiego competente per richiedere la certificazione del proprio status di disoccupazione.

Articolo pubblicato il
Stampa, invia via email, segnala nei tuoi social network
OkNotizie
Lascia un commento su questa pagina:

Inserisci le due parole che trovi nel box sottostante:
Cerchi lavoro? scopri le 3 regole per trovarlo scarica gratis la guida in PDF