Ricerca nel sito

Collegamenti sponsorizzati
Collegamenti sponsorizzati
Collegamenti sponsorizzati

legge 407/90 per le assunzioni

La legge 407/90: agevolazioni sulle assunzioni

Articolo aggiornato il 30-10-2013

L’aumento del livello dell’occupazione rappresenta una priorità per ogni governo che persegua l’obiettivo della stabilità e del benessere del paese. Tra le diverse norme introdotte nel nostro paese per incentivare le assunzioni, la legge 407/90 mira in particolare a favorire il ricollocamento dei disoccupati di lunga durata. Vediamo meglio di cosa si tratta e quali sono in concreto le agevolazioni previste per le aziende che assumono.

collegamenti sponsorizzati
La legge 407/90: agevolazioni  sulle assunzioni
Cosa stabilisce la legge 407/90 sulle assunzioni agevolate
La legge 407/90 è stata indrodotta con lo scopo di ridurre il tasso di disoccupazione incentivando le aziende attravesso specifiche agevolazioni fiscali, in caso di assunzione di soggetti appartenenti alle categorie interessate dal provvedimento di legge.
In sintesi il testo della 407/90 prevede la possibilità per i datori di lavoro, di beneficiare di uno sconto contributivo pari al 50% dei contributi previdenziali e assistenziali dovuti per un periodo di 36 mesi  (beneficio elevato al 100% per le imprese operanti nel Mezzogiorno), in caso di assunzione, con contratto di lavoro a tempo indeterminato, di  lavoratori disoccupati da almeno 24 mesi  o sospesi in cassa integrazione guadagni straordinaria per un periodo equivalente e beneficiari del trattamento straordinario di integrazione salariale.
Il testo integrale della legge 407/90 sulle assunzioni agevolate é disponibile in allegato, in formato pdf, in chiusura all'articolo.
Nel 2005 il Ministero del lavoro è intervenuto con una nota (14 novembre 2005, prot. n. 2693), con l’obiettivo di fornire ulteriori chiarimenti sulle agevolazioni previste in caso di assunzione.  Al suo interno viene specificato che i benefici  previsti dalla legge 407 del 1990 si applicano anche al caso di assunzioni di lavoratori con contratto part-time (fino a 20 ore settimanali) in stato disoccupazione da almeno 24 mesi o occupati ad orario ridotto presso altro datore di lavoro a condizione che non abbiano percepito per tale attività un reddito annuo superiore alla soglia limite di 8.000 euro (troverete ulteriori informazioni sui requisiti per la conservazione dello stato di disoccupazione all’interno dell’approfondimento sul tema presente nel nostro portale).
In presenza di tutti i requisiti, l’azienda che assume un lavoratore già impiegato ad orario ridotto, ha comunque diritto ad usufruire delle agevolazioni, anche nel caso in cui queste siano state già concesse  all’altra azienda interessata. All’interno dell’area tematica “ Agevolazioni” di Antex News, osservatorio normativo del lavoro, troverete una serie di informazioni ed approfondimenti utili sulla legge 407/90 e sulle agevolazioni previste in caso di  assunzione in genere.

La prassi da seguire per aver diritto all'assunzione tramite legge 407/90
Chiarito quanto previsto dalla legge ed i requisiti richiesti alle aziende (prima dell'entrata in vigore della legge Fornero),  vediamo quali sono gli adempimenti a cui il lavoratore deve provvedere per comprovare il proprio stato di disoccupazione ed avere l'opportunità di essere assunto grazie alla legge 407. Gli interessati dovranno rivolgersi al centro per l'impiego locale per effettuare l'iscrizione e compilare una dichiarazione di responsabilità per l'autocertificazione della propria condizione di disoccupato o inoccupato. Il passaggio successivo sarà il rilascio, da parte del centro per l'impiego, della certificazione attestante lo stato di disoccupazione. In seguito la Regione e degli enti preposti, potranno procedere alla verifica della veridicità delle dichiarazioni rilasciate.

Faq  domande frequenti sulla legge 407/90

a) E' possibile usufruire più di una volta della legge 407/90?
- Si a condizione che siano rispettati i requisiti previsti dalla legge per il mantenimento dello stato di disoccupazione.

b) Se decido volontariamente di licenziarmi o dimettermi posso usufruire della legge 407/90?
- Non nell'immediato, le dimissioni volontarie comportano la decadenza dello status di disoccupato. Per avere la possibilità di essere nuovamente assunti grazie alle agevolazioni previste dalla legge occorre rinnovare l'iscrizione presso il centro per l'impiego competente, dalla data di nuova iscrizione dovrà inoltre trascorrere un periodo di almeno 24 mesi.

c) Il datore di lavoro può licenziarmi per effettuare una nuova assunzione usufruendo dei benefici previsti dalla legge 407?
- Come anticipato non sono previsti limiti alla possibilità di licenziare per giusta causa, tuttavia il datore di lavoro dovrà lasciar trascorrere almeno 6 mesi prima di poter godere nuovamente delle agevolazioni.

Legge 407/90: un forum per chiarire eventuali dubbi…

Esporre i propri dubbi ad altri utenti o esperti può sempre essere utile e quanto stabilito dalla legge 407 del 90 sulle assunzioni agevolate ha suscitato numerosi dubbi e grande interesse in rete. Diversi forum hanno dedicato ampio spazio alla discussione del provvedimento, tra questi vi segnaliamo ad esempio il forum del commercialista telematico, un’utile risorsa gratuita all’interno del quotidiano di approfondimento sulle novità fiscali. In alternativa potreste fare riferimento anche al forum disponibile su Fiscoetasse.com, la guida semplificata online al regime fiscale.

Cosa è cambiato dopo la riforma Fornero (legge 92/2012)
L'entrata in vigore della riforma Fornero ha avuto effetti anche sulla legge 407/90, restringendo il numero dei casi di inapplicabilità dell'agevolazione in caso di licenziamento. In base al testo di legge aggiornato, i datori non potranno usufruire delle agevolazioni in caso di assunzione, a seguito di licenziamenti per “giustificato motivo oggettivo” (da non confondere con i licenziamenti per giusta causa), in caso di provvedimenti di riduzione del personale o di sospensione.

 
Dovete in ogni caso ricordare che la vostra azienda, potrà usufruire delle agevolazioni previste solo nel caso in cui le nuove assunzioni non siano finalizzate a sostituire lavoratori recentemente licenziati in possesso della medesima  qualifica, a meno che non siano trascorsi almeno sei mesi dalla cessazione del precedente rapporto di lavoro.
Articolo pubblicato il
Stampa, invia via email, segnala nei tuoi social network
OkNotizie
18/09/2013 pietro
Scusate io sono stato licenziato a giugno 2013 quindi non posso usufruire della 407/90?
Rispondi a questo commento


10/08/2013 giuseppe de sandi
se un operaio fa festa per 2 mesi per mancanza di lavoro la legge 407 decade?
Rispondi a questo commento


03/08/2013 francesco daloise
mi chiamo franco,mio figlio dovrebbe essere assunto presso una piccola impresa, secondo la legge 407, mio figlio deve risultare disoccupato da almeno 24 mesi, oppure non aver percepito nell'anno passato un reddito inferiore a 8000 euro.Mi pare che con il nuovo decreto del governo Letta(Riforma del Lavoro),questi requisiti rimangono in vigore, ma ne sono stati aggiunti altri ad es. che puoi non avere 24 mesi di disoccupazione in alternativa essere diplomato in cerca di lavoro oppure laureato in cerca di lavoro, e' vero? P.S. dimenticavo l'assunsione di mio figlio dovrebbe essere a tempo indeterminato. Grazie Cordiali Saluti
Rispondi a questo commento


24/06/2013 pallina
in base alla riforma Fornero si puo' assumere un lavoratore autonomo con reddito inferiore a 4800?
Rispondi a questo commento


10/04/2013 valentina
gentile forum gradire sapere un infomarmazione qualora io dipendente mi licenzio dall'azienda per cui lavoro(lavoro in uno studio dentistico)posso avvelermi ancora della legge 407/90 se vado in un altro studio?grazie
Rispondi a questo commento


09/01/2013 laura
Salve. Si può assumere per 4 ore giornaliere una collaboratrice domestica con la legge 407? Grazie
Rispondi a questo commento


Lascia un commento su questa pagina:

Inserisci le due parole che trovi nel box sottostante:
Cerchi lavoro? scopri le 3 regole per trovarlo scarica gratis la guida in PDF