Ricerca nel sito

Collegamenti sponsorizzati
Collegamenti sponsorizzati
Collegamenti sponsorizzati

Master in Infermieristica Forense

Guida ai master in Infermieristica Forense

Articolo aggiornato il 17-02-2014

I master in infermieristica forense sono molto particolari perchè uniscono l'aspetto medico-scientifico con delle nozioni in ambito giuridico. Una delle figure professionali in uscita è per esempio il consulente tecnico di tribunale, in difesa delle vittime di violenza o di abusi. Le proposte di master post lauream di questo tipo non sono molte e in questo articolo troverete delle informazioni sugli atenei attivi rispetto a questa specializzazione dell'infermieristica. 

collegamenti sponsorizzati
Guida ai master in Infermieristica Forense
L'infermiere forense è una figura professionale nuova che si occupa degli aspetti giuridici dell'attività sanitaria. Dalla raccolta di prove in casi di violenza, alla valutazione di eventuali errori effettuati dal personale medico-sanitario. Una figura professionale nuova e altamente specializzata che necessita di una formazione specifica. 

I master in Infermieristica Forense
Il master in Infermieristica Forense dell’università di Messina è un master di primo livello nato con l’obiettivo di formare figure specializzate nella prevenzione e nella riduzione degli errori in ambito sanitario, professionisti capaci di collaborare con medici legali (autopsie, identificazione persone, tossicologia) ed esperti di questioni medico-legali (responsabilità professionale, direzione sanitaria, Risk Management, settore assicurativo, Istituti penitenziari, Uffici Sanitari provinciali, regionali e nazionali). 
 
Il Master, della durata di un anno è rivolto ai possessori di un diploma di laurea in ambito sanitario, è articolato in singoli moduli e strutturato in sezioni relative ai vari settori scientifico-disciplinari. Il percorso didattico prevede, accanto a lezioni frontali, esercitazioni, addestramento pratico, laboratori, lavori di gruppo, seminari, conferenze ao scopo di arricchire quanto più possibile l’apprendimento e la qualificazione professionale. E’ previsto, inoltre, un periodo di stage della durata di 250 presso strutture convenzionate e la redazione finale di un elaborato. 

Il master in Infermieristica forense e responsabilità nel governo clinico proposto dall’università di Roma Tor Vergata è un master di primo livello anche questo rivolto ai possessori di laurea triennale in discipline sanitarie. Un master della durata di un anno e che dà diritto all’acquisizione di 60 CFU. A conclusione del Master agli iscritti, che supereranno con esito positivo le prove di verifica del profitto e la prova finale consistente nella dissertazione di un elaborato verrà rilasciato il Diploma di Master Universitario di I Livello in: “Infermieristica Forense e Responsabilità nel governo clinico”. Scopo del master è quello di trasferire competenze specifiche nell’ambito della giurisprudenza e della responsabilità professionale in ambito ospedaliero, centri antiviolenza, strutture penitenziarie, agenzie assicurative, tribunali.
 
Il master in Infermieristica Forense dell’università Telematica La Sapienza di Roma è un master di primo livello della durata complessiva di 1500 ore (un anno) e rivolto ai possessori di laurea triennale in discipline sanitarie. Sua specificità è la modalità con cui vengono erogate le lezioni e cioè totalmente on line. Un master a distanza che si rivolge a chi già lavora e non ha il tempo di frequentare le lezioni in aula.  

Scopo del master è quello di formare esperti nell’ambito dell’ infermieristica forense, della medicina legale, del risk management, della criminologia, della tutela e sicurezza dei dati sanitari, della responsabilità professionale, delle tecnologie informatiche applicate alla professione. 

L’Ailf, infine, è l’Associazione Infermieri Forensi, che nasce con lo scopo di dare rappresentanza a tutti gli infermieri forensi nelle sedi istituzionali, far riconoscere questa figura professionale nei tribunali, dare sostegno agli studenti e a coloro che sono interessati al campo infermieristico forense, offrire consulenza tecnica in ambito legale e forense, promuovere e specializzare la figura dell'infermiere forense in casi come le violenze sessuali (gestione delle vittime, raccolta, preparazione e conservazione delle prove), riunire i professionisti specializzati in questa nuova branca dell'infermieristica in Italia per lo scambio di idee, progetti, esperienze e la crescita professionale.
Articolo pubblicato il
Stampa, invia via email, segnala nei tuoi social network
OkNotizie
Lascia un commento su questa pagina:

Inserisci le due parole che trovi nel box sottostante: