Ricerca nel sito

Collegamenti sponsorizzati
Collegamenti sponsorizzati
Collegamenti sponsorizzati

ottenere accreditamento ecm

La procedura da seguire per ottenere l'accreditamento ECM

Articolo aggiornato il 14-10-2013

 Il nuovo sistema per l'educazione continua in medicina, oltre ad introdurre nuove modalità formative accanto al classico "congresso" ha spostato l'accento dall'accreditamento dei singoli eventi a quello dei provider, strutture sanitarie e enti e centri di formazione a partecipazione pubblica o privata. Ogni soggetto interessato ad operare nel settore della formazione ECM (sia che si tratti di corsi in presenza che in modalità FAD), deve ottenere l'apposito riconoscimento da parte della Commissione Nazionale per la Formazione Continua. L'iter burocratico da seguire per conseguire l'accreditamento è piuttosto semplice ma i tempi di attesa sono piuttosto dilatati, nell'articolo che segue, cercheremo di riassumere i principali passaggi previsti dalle normative vigenti in materia.

collegamenti sponsorizzati
La procedura da seguire per ottenere l'accreditamento ECM
 Ricordiamo innanzitutto che per ottenere l'accreditamento occorre essere in possesso della certificazione di qualità ISO 9001 o disporre in ogni caso della documentazione idonee per dimostrare di aver avviato le procedure per il rilascio della certificazione. 
Rispettato questo requisito, potrete procedere con l'invio della richiesta di pre-accreditamento, la commissione provvederà ad una prima verifica della regolarità della domanda e della completezza della documentazione allegata, in caso di esito positivo il passaggio successivo sarà la presentazione della richiesta ufficiale, che verrà sottoposta ad una nuova analisi da parte della Commissione che provvederà successivamente a fissare insieme al rappresentate legate dell'ente o del centro interessato, a programmare una visita ispettiva. 
Tra la presentazione della domanda e la visita aspettiva possono trascorrere tra i 45 ed i 90 giorni.
Gli ispettori provvederanno a redigere una relazione attestante l'idoneità dell'aspirante provider ECM, la commissione alla luce delle analisi condotte procederà con l'accettazione della richiesta iniziale, concedendo al richiedente l'accreditamento temporaneo valido per un periodo massimo di dodici mesi.
Entro tre mesi dalla scadenza del riconoscimento provvisorio, i provider hanno la possibilità di presentare domanda per l'accreditamento di tipo standard, valido per un periodo di 5 anni 
La documentazione necessaria per la presentazione delle domande di accreditamento è disponibile all'interno del sito web dell'AGENAS, l'Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari regionali. Al suo interno, potrete effettuare la registrazione come aspiranti provider ECM e oltre alla modulistica necessaria, troverete diverse risorse utili come il manuale per l'accreditamento provvisorio, l'elenco dei requisiti minimi e degli standard richiesti per ottenere il riconoscimento, la guida all'assegnazione dei crediti ECM e non solo. Nell'area dedicata ai provider troverete inoltre una sezione "faq" con le risposte alle domande più frequenti poste dai PFA, che potranno esservi d'aiuto per chiarire eventuali dubbi.  
Vi segnaliamo inoltre una guida operativa alla richiesta dell'accreditamento, disponibile in formato pdf sul sito web della Federazione delle Società Medico Scientifiche Italiane, dove troverete ulteriori informazioni sui costi da sostenere, le tempistiche ed i casi di accreditamenteo sotto monitoraggio o negativo.
Articolo pubblicato il
Stampa, invia via email, segnala nei tuoi social network
OkNotizie
Lascia un commento su questa pagina:

Inserisci le due parole che trovi nel box sottostante:
Scarica gratis il video 'Trovare clienti su internet' Scarica gratis la video lezione "Trovare clienti su Internet" Trova clienti su internet

Questo sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni.
Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Leggi informativa

Chiudi e accetta