Ricerca nel sito

corso-web-training-728
Collegamenti sponsorizzati
Collegamenti sponsorizzati

Stage arte

Stage nel settore dell'arte e dei beni culturali: le opportunità disponibili

Articolo aggiornato il 18-06-2014

In un settore come quello dell'arte e dei beni culturali, in cui l'inserimento lavorativo può essere meno semplice rispetto ad altri ambiti di attività, un'esperienza di stage può concretamente rappresentare un buon punto di partenza. Studenti e laureati possono contare su diverse risorse per entrare in contatto con aziende, enti ed associazioni, interessate ad accogliere stagisti. Vediamone insieme alcune.

collegamenti sponsorizzati
Stage nel settore dell'arte e dei beni culturali: le opportunità disponibili
Musei, gallerie, laboratori ed associazioni fanno spesso ricorso all'inserimento di stagisti e tirocinanti nel proprio organico. Il reclutamento avviene di norma attraverso gli uffici di orientamento e placement, attivi presso gli atenei e le accademia ma non mancano esempi di portali specializzati che si propongono come punto d'incontro tra datori di lavoro e laureati, non va inoltre sottovalutata l'opportunità di proporre direttamente la propria candidatura alle stesse strutture.
La scuola Arte Data ad esempio ha stipulato una convenzione con diverse aziende e centri culturali per l'attivazione di stage a favore degli studenti iscritti ai propri corsi. L'elenco degli aderenti al progetto è disponibile all'interno della sezione "sportello stage" del portale di settore Artjob.
Il museo di arte contemporanea MACRO di Roma offre la possibilità a studenti e neolaureati di effettuare uno stage artistico presso la propria struttura: ospita dieci tirocinanti al mese per stage trimestrali di trenta ore a settimana. Per accedere allo stage arte bisogna essere studenti o laureati (da non più di 18 mesi) in discipline storico-artistiche, preferibilmente con percorso contemporaneo. 
Fino a qualche anno fa, agli studenti dei corsi di laurea specialistica in Storia dell’Arte Contemporanea o Curatore d’Arte contemporanea, dell’Università la Sapienza potevano usufruire dell'opportunità di fare un'esperienza di stage presso studi d’artista (con mansioni di archiviazione dati, documentazione degli eventi e altre attività inerenti al lavoro dell’artista) o presso il Museo Laboratorio d’Arte Contemporanea della stessa università. Il progetto è stato temporaneamente sospeso ed è in fase di ridefinizione.
Anche la Fondazione Musei Civici Venezia ha stipulato convenzioni con diversi atenei per l'attivazione di stage e tirocini, rivolti a studenti e neolaureati che avranno la possibilità di integrare il proprio percorso formativo in campo artistico entrando a contatto con la realtà lavorativa dei musei, in un percorso che può durare dai tre ai sei mesi. 
Vi consigliamo di tenere d'occhio anche l'area "lavoro" di Iperarte, parte di una rete di portali tematici dedicati alla storia dell'arte contemporanea, al suo interno troverete annunci relativi a concorsi, opportunità di lavoro e offerte per stage e tirocini.
Per chi invece è disposto ad andare all’estero, magari nella capitale dell’arte contemporanea, il Moma (Museum Of Modern Art) di New York propone diversi programmi di intership: trimestrali, annuali, invernali, estivi, alcuni sono gratuiti, altri invece retribuiti. Sul sito del museo, oltre a trovare tutte le informazioni necessarie, potrete proporre direttamente la vostra candidatura.
Articolo pubblicato il
Stampa, invia via email, segnala nei tuoi social network
OkNotizie
Lascia un commento su questa pagina:

Inserisci le due parole che trovi nel box sottostante:
Cerchi lavoro? scopri le 3 regole per trovarlo scarica gratis la guida in PDF

Questo sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni.
Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Leggi informativa

Chiudi e accetta